5 punte di foglie che non possono restare fuori dalla dieta

5 punte di foglie che non possono restare fuori dalla dieta

Novembre 7, 2020 0 Di Adriano

Le diete sane dovrebbero contenere porzioni equilibrate, con colori diversi. Le foglie nella dieta evidenziano il tono verdastro del piatto, ma a molte persone non piacciono i suoi sapori caratteristici.

Contribuiscono con alti livelli di vitamine e minerali importanti per la salute e il corretto funzionamento dell’intero organismo.

Sapendo che i benefici sono diversi, dai un’occhiata ad alcuni suggerimenti per garantire le foglie nella dieta attraverso un menu motivante e funzionale!

1. Kale

Può essere consumato crudo o brasato. L’assunzione regolare favorisce la salute del sistema circolatorio e previene il sanguinamento eccessivo.

Questa foglia è fonte di vitamine A, B5, C e K (questo è importante per la salute delle ossa, come il calcio, poiché è in grado di ridurre la possibilità di osteoporosi).

Il cavolo può essere importante per il regolare funzionamento dell’intestino, fornendo effetti antinfiammatori e disintossicanti. Favorisce l’eliminazione delle tossine indesiderate dall’organismo, dimostrando l’importanza delle foglie nella dieta.

Le fibre e gli antiossidanti apportano benefici non solo al metabolismo, ma anche al sistema cardiovascolare, prevenendo attacchi di cuore, aritmie e altre irregolarità.

2. Spinaci

Può essere consumato crudo, cotto o brasato. È presente in insalate semplici o anche in ricette più elaborate, come torte e salse.

Inoltre, la cottura a vapore permette di preservare le proprietà nutritive.

È una fonte di vitamina A, complesso B, C e minerali: acido folico, ferro e selenio. Questi si sono dimostrati opportuni per garantire effetti antiossidanti.

Chi vuole ottenere prestazioni migliori in allenamento deve sapere che il nitrato contenuto negli spinaci viene convertito in ossido nitrico. Questa sostanza è importante per il trasporto dell’ossigeno ai muscoli.

3. Bietola

Le sue foglie contengono vitamine A, C, E e K e minerali importanti come calcio, ferro, fosforo, magnesio e potassio.

La luteina e la zeaxantina sono responsabili degli effetti antiossidanti, che aiutano a prevenire le malattie cardiache e il cancro.

La bietola è presente in insalate, zuppe e ricette più elaborate, che possono essere combinate con proteine ​​e altri alimenti.

4. Lattuga

È il più popolare nelle diete e ha diverse varianti: americana, riccia, liscia, mimosa, romana e viola. Tutti contengono vitamine A, K e acido folico, oltre a ferro, fosforo, manganese e potassio.

Per chi soffre di insonnia, la lattuga si distingue per avere effetti rilassanti e calmanti, grazie alla presenza di lattucina.

Può essere consumato nei pasti principali o nelle insalate, così come negli spuntini, essendo parte degli ingredienti dei panini nutrienti.

5. Rucola

Dal gusto molto caratteristico, la rucola si differenzia dalle altre foglie verdi per quanto riguarda il contenuto di ferro. I benefici si estendono grazie alla percentuale di minerali, come calcio e fosforo, fonte di vitamine A e C.

Per chi investe in una dieta alcalinizzante, la rucola fornisce clorofilla per mantenere il sangue pulito e alcalino.

Il più consigliato è gustarlo crudo, in insalate con foglie diverse, ma può essere utilizzato in pizze e panini sani.

Le foglie verdi sono alimenti completi che combinano salute e forma fisica. Inoltre, promuovono vantaggi per una migliore estetica e qualità della vita.

Se vuoi innovare il tuo menu e lasciare il “pollo con patate dolci”, usa le foglie nella dieta. Inoltre, resta costantemente motivato, in modo da essere sempre più vicino ai tuoi obiettivi.